Il territorio

Si estende in zone collinari costituite da valli principali e secondarie, all’apparenza disposte in modo irregolare. Lo scenario che ne deriva è spettacolare. Le cime sono arrotondate, i declivi in gran parte dolci, con pianori infrapposti a mezza-costa e nei fondovalle.

La ricchezza di microambienti è veramente notevole, ideale per la migliore convivenza tra i luoghi colonizzati dalla vegetazione spontanea e i vigneti. Un ambiente agrario che per tali caratteristiche mantiene biodiversità ed equilibri fondamentali per la conservazione della flora e della fauna autoctona.

I vigneti si sono estesi a coprire tutte le aree disponibili per la coltivazione. L’intero territorio evidenzia un’ottima vocazione alla viticoltura di pregio. Le superfici, che un tempo erano destinate a campo per la produzione di foraggio e cereali, oggi sono occupate dagli impianti di viti più moderni. Dove, invece, vi era la viticoltura più di tradizione, sono rimasti i vecchi vigneti, attuale testimonianza delle produzioni che già nel passato erano rinomate.